Delizie & Confidenze...

L'idea di crere questo blog nasce dalla mia passione nel creare in cucina (e non solo) e dalla voglia di poter condividere ricette, curiosità, suggerimenti e....pettegolezzi vari....con le amiche!
Provare a combinare sapori e colori tra loro per creare qualcosa di nuovo e "di mio" per poi stupire e deliziare gli altri....e lo ammetto: sentirmi dire "che brava!!"
Ma Delizie & Confidenze non è solo cucina...
La mia passione principale è fare la mamma, un pò mattacchiona, parecchio giocherellona, del mio piccolo topino!
E qui vi racconterò anche di questa mia esperienza, dei miei dubbi e dei vari "consigli delle nonne" per riuscire con successo nel "mestiere" della mamma!!
Ed è per il mio amore che sto scrivendo una raccolta di mie filastrocche che presto vi potrò far leggere...

mercoledì 21 settembre 2016

Sfogliatine croccanti integrali con mix di semi

Dopo una lunga assenza,
rientro con tante novità da raccontarvi,
ma intanto inizio col proporvi una ricettina semplice e gustosa,
ideale da utilizzare come antipasto,
o come un semplice sfizio,
in versione vegetariana.

Lo sapevate che l'antipasto è stato inventato dagli antichi Romani?
Ebbene si: 
amavano aprire il sontuoso banchetto di festa
con una portata d'apertura
per stuzzicare il palato
e predisporlo alle pietanze successive.




Ingredienti:
(per 4 persone)

200 gr di farina integrale
100 gr di farina di segale
10 gr di Dolcedì Rigoni di Asiago
1,5 dl di "latte" ai cereali
50 gr di olio di semi vari
1 cucchiaino di aceto di mele
1 cucchiaino di Miele del Bosco Rigoni di Asiago
1 cucchiaino raso di bicarbonato in polvere
80 gr di semi vari tra sesamo, girasole, zucca, lino e papavero
sale

Preparazione:

Frullare nel mix le due farine con l'olio, il Dolcedì Rigoni di Asiago e il Miele del Bosco Rigoni di Asiago, aggiungere una presa di sale ed il bicarbonato.

Nel frattempo mescolare il latte di cereali con l'aceto di mele e versare nel mix con la macchina in funzione; frullare fino ad ottenere una palla di pasta.

Avvolgere la pasta in un foglio di pellicola per alimenti e lasciar riposare in frigorifero per 2 ore.
Preriscaldare il forno a 200°

Dividere la pasta in due parti e stendere una alla volta in una sfoglia sottilissima.
Cospargere ciascuna con la metà dei semi e schiacciarli con il mattarello per incorporarli alla pasta.


Trasferire le due sfoglie su due teglie ricoperte da carta forno.

Cuocere le sfoglie per 15 minuti, lasciarle raffreddare e dividerle in pezzi irregolari.


Servire e gustare anche come snack da aperitivo.


PS: per chi non amasse i semini, come al mio topino, basterà ometterli
e vi assicuro, il risultato è altrettanto gustoso!



Con questa ricetta partecipo al contest di Rigoni di Asiago



giovedì 14 luglio 2016

TAG- DE TUDO UM POUCO






Sono stata invitata a partecipare a questo grazioso gioco dalla mia amica Marina de 
al quale partecipo volentieri e coinvolgo anche voi 

Prima di passare al gioco, ecco le semplici regole per partecipare:
- Rispondere a tutte le domande
- Nominare almeno 11 blog con meno di 500 followers
- Inserire nel post il logo del TAG
- Inserire il link al blog che ci ha nominati

Ed ora giochiamo!!

Qual'è il tuo stile di musica preferito?
Il reggaeton  
...sapete, quello in cui tutti sculettano, mostrano dei corpi da favola, sono tutti super sexy ........ 
Una volta lo ballavo anche.
Una volta ...... 
........... prima che torte della nonna e teglie di lasagne si stabilizzassero sul mio corpo (che poi dico io, chi gli ha dato il permesso???)
Quando non mi sento così sexy invece (cioè a parte i 10 min della canzone, tutto il resto del giorno) passiamo al rock del mio amatissimo Lenny Kravitz

Qual'è il capo di abbigliamento che preferisci?
Jeans.
Sta bene con tutto, lo indossi sportivamente con una t-shirt, uno stile più casual per il lavoro con una camicina, se vuoi osare e sentirti un pò più fashion ci metti su un toppino un pò più osè....
e poi con la scarpa bassa, media, alta, la zeppona..... come vuoi davvero 

Qual'è la tua scarpa preferita?
Tacco 12 
Sono sui tacchi da sempre, credo di essere nata già con i tacchi ai piedi 
Certo, adesso che le teglie e torte di sopra stanno dove già v'ho detto, non è che lo porto più tanto ....
diciamo che adesso se la litiga un pò con la zeppa per le serate mondane, e con l'infradito per un look più giornaliero....

Camicia o maglione?
Dipende.
Dipende dall'occasione, dipende soprattutto dal mio umore.
Quale indosso più spesso? Il maglione.

Pantalone o pantaloncini?
Pantalone.
Anche prima, ad un pantaloncino avrei comunque preferito una gonna.
Il pantaloncino non lo vedo proprio come indumento per me

Capelli alla moda o tradizionali?
Ho i capelli blu adesso....secondo voi??
Una cosa è certa: moda o fuorimoda, i capelli saranno sempre come li voglio io

Lisci o ricci?
Lisci, dritti, degli spaghetti.....
Ma mi piacciono molto anche mossi, non ricci.

Dolce al cioccolato o gelato?
Cioccolato forever
Meglio se accompagnato da un bel ciuffone di panna

Dolce o salato?
Dolce .... e al cucchiaio
Poi se per salato intendiamo una base biscottata salata tipo crackers con sopra del cioccolato, allora si, anche il salato

Come definisci il tuo stile?
Credo di essere un tipo casual, attenta alle tendenze del momento, ma senza esagerare

Sei un tipo consumista o no?
Praticamente il punto di forza dell'economia del paese sono io

Ti consideri vanitosa?
Naaaaaaa


Bene, chi nominiamo adesso per giocare ancora un pò?



A presto con le vostre risposte.... bacio


giovedì 30 giugno 2016

5 anni di noi..... tanti auguri amore di mamma !!




5 anni fa io ti aspettavo.

Esattamente in queste ore quei forti dolori,
 la mia paura, 
la tua vita nel mio grembo e tra le mie mani. 

Insomma piccolo, 
non è stato proprio semplice convivere con me in quei nove mesi, stretto in quel pancione, 
ma è stato magico, 
è stato unico, 
è stato amore, 
l'amore che  prende e stritola il cuore, 
l'amore che toglie il fiato, 
l'amore che non conosce orizzonti e nemmeno confini.


Senza paura, 
con la forza di uragano sei venuto al mondo,
 alla fine avrei tanto voluto tenerti un altro po’ con me … 

Non immaginavo quanto tu avresti cambiato la mia vita, 
non sapevo che saresti stato nuova vita per me… 

5 anni di noi, 
5 anni di madre…
tu: figlio, 
famiglia, 
casa, 
profumo di talco, 
profumo di buono,
 candore di pelle morbida, 
manine piccine, 
occhietti furbetti. 

Sei un vulcano,
 sei forte, 
sei spavaldo, 
sei un orsetto, 
sei quasi magico, 
passi dal pianto al sorriso 
senza passare da pause o intervalli 
e nessuno dica che sei secondo a qualcuno!

Ma certo che ti perdono, 
ti perdono per aver blindato la mia vita, 
ti perdono per tutto il sonno che mi togli, 
ti perdono per ogni capriccio, 
ogni lamento, 
ogni  lagna che mi fa scoppiar la testa, 
sono una mamma è una mamma perdona! 

Sei il figlio che ama  le braccia della mamma 
e poco importa se lei deve cucinare, 
stirare, 
lavorare, 
tu detti legge e lei davanti a te si sente piccola 
e a volte impotente. 

Ma sei così innocente, 
sei così “me”
 che se solo non ti sento per qualche minuto 
mi preoccupo e ti cerco. 

Sei entrato nella vita come raffica di vento, 
un test positivo che nessuno si aspettava e poi, 
in questo pomeriggio di 5 anni fa, 
vieni al mondo e delinei nuovi confini, 
imposti nuove regole, 
sconvolgi la nostra vita rendendola intensa, 
piena, 
ora forse completa.

Tu sei il figlio che se io non avessi, cercherei, 
sei il figlio che se io non avessi… rifarei! 

E ti rivorrei così, 
ti rivorrei così testardo e ostinato, 
spudoratamente come me, 
ti rivorrei con tutti i tuoi pregi e difetti...
così, 
così come sei, così come vuoi.


Auguri bambino mio, 
tanti auguri piccino, 
io ti auguro il meglio, 
non sarà semplice vivere in questo mondo, 
per te tremo, per te ho paura, 
per te prego ogni giorno il mio Dio.


Auguri piccoletto. 
Mamma ti ama, 
potrai mettere in discussione tutto a questo mondo 
ma mai ti permetterò di mettere in discussione il mio smisurato amore per te.

Ora vivi, 
ora cresci, 
ora buon compleanno.





lunedì 20 giugno 2016

Rustici di sfoglia & verdure


Ci sono cose che in casa mia non mancano mai,
quali, ad esempio, un rotolo di pasta sfoglia.

Si, si può realizzare anche "home made",
ma per rispondere al quelle voglie improvvise di qualcosa di sfizioso,
o quando non si ha proprio molta voglia di mettersi ai fornelli,
o semplicemente come salvacena quando non ti aspettavi proprio quella visita....

et voilà: un rotolo di sfoglia, un pò di fantasia, 
ed il successo è assicurato!

Questa volta il mio scopo è stato un altro:
far mangiare allo gnomolo un pò di verdure in più ......

Ebbene si: sebbene fino all'altro giorno mi sia tanto vantata di quanto mangiasse verdure e altri alimenti "off limits" per gli altri bimbi, 
oggi anche in casa mia si combatte contro tutto ciò che è di color verde!!!!

Che poi dico io, quando alla fine li mangia, gli piacciono e molto, tanto da chiederne il bis,
ma per convincerlo a quel primo assaggio è dura ........

E qui scatta la trasformazione delle verdure 
in ricette semplici e sfiziose
per non inciampare in quel faticoso
 "primo assaggio"!

Avevo preparato la sera prima un cous cous con una purea di verdure, 
e con la purea preparata in più, ho realizzato questi saccottini verdurosi ........




............... ma shhhhhhh!!!! non ditelo allo gnomolo!!!

Ingredienti:

1 patata a pasta gialla
1/2 finocchio
1/2 zucchina
1/2 cipolla gialla
1 cucchiaino di zenzero in polvere
erba cipollina 
sale
olio extra vergine d'oliva
1 confezione di pasta sfoglia
(oppure seguire la ricetta per realizzarla che trovate qui)

Preparazione:

Per preparare la purea di verdure, ho mondato il finocchio, la cipolla, la zucchina e la patata, lavate e tagliate in grossi pezzi; quindi messe in una pentola e messe a cuocere in acqua salata per circa 20 minuti (dalla ripresa del bollore dell'acqua).

A cottura ultimata scolare le verdure e passarle al passaverdure. Aggiustare di sale e unire lo zenzero e dell'erba cipollina fresca tagliata piccola.
Aggiungere un cucchiaino di olio e lasciar raffreddare completamente.


Nel frattempo aprire il rotolo di pasta sfoglia (meglio se rettangolare per realizzare dei saccottini della stessa dimensione e forma; mentre con una sfoglia rotonda si possono creare dei cornetti) e ritagliarne sei rettangoli.

Disporre un cucchiaio di purea di verdure al centro di ogni rettangolo, quindi richiuderlo e con i lembi di una forchetta chiudere bene i tre lati.



Disporre su una teglia ricoperta da carta da forno e infornare (forno già caldo) per una decina di minuti a 180°C con forno ventilato, o finchè non risultano dorati in superficie.



Per ottenere dei rustici più dorati, spennellare la superficie con un tuorlo sbattuto, e perchè no, decorare con qualche semino di zucca o di papavero.

Et voilà, le verdure son servite 





martedì 14 giugno 2016

Dorayaki




 Chi segue la pagina facebook di Delizie & Confidenze
ha già visto diverse foto di Dorayaki,
gustato nelle diverse merende dallo gnomolo
e farcite con cioccolata, marmellate, miele ......

Ormai tutti conoscono i dorayaki, 
i famosi dolcetti giapponesi preparati con un impasto simile a quello del pan di spagna cotto però in padella 
nella forma tonda tipo pancakes 
e farciti con l'anko, 
una salsa dolce di fagioli 
che però nella versione italianizzata 
viene sostituita generalmente crema al cioccolato
o crema di castagne. 

I dorayaki sono famosi per essere il piatto preferito di Doraemon, 
il gatto robot del futuro protagonista del cartone animato omonimo, ben noto dalle mamme, e non solo: 
on line stanno riscuotendo un notevole successo!!

Ed ecco i nostri dorayaki!





Ingredienti:
(per 8 dolcetti)

2 uova
50 gr di zucchero
100 gr di farina 00
1 cucchiaino di miele Mielbio castagno Rigoni di Asiago
1 cucchiaino di lievito per dolci
2 cucchiai di acqua

per farcire:
100 gr di Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago
oppure Fiordifrutta Rigoni di Asiago 





Procedimento:

Mettere in una ciotola le uova con lo zucchero 


Mescolare con una frusta poi aggiungere la farina e mescolare fino ad ottenere una pastella fluida 




Unire il miele 


Far sciogliere il lievito nell'acqua
 


Aggiungere il composto di lievito alla pastella e mescolare 


Mettere il composto in frigorifero a riposare per 30 minuti coperto da pellicola

Far scaldare una padella antiaderente, versare quindi la pastella con un mestolo senza allargare l'impasto: lo farà da solo 



Quando sulla superficie inizieranno a comparire delle bollicine, girare dall'altro lato e lasciar cuocere per circa 30 secondi 


Sollevare man mano le frittelle e metterle su un piatto 


Farcire spalmando dal lato più chiaro uno strato di Nocciolata, di marmellata o di miele



Quindi richiudere i dolcetti con un'altra frittella


Spolverare con zucchero a velo 
e gustate i vostri dorayaki



martedì 7 giugno 2016

Muffin al fondente

Ed eccomi alle prese con una delle ricette preparate durante il





La scelta era tra il riproporre la ricetta così come realizzata dallo chef, 




oppure rivisitarla un pochino.


..... e indovinate un pò? 
Da un dolcetto  mignon curato nei dettagli, bello nella presentazione e 
deliziosamente magnifico al palato,



 l'invito a pranzo dalla mia mamy 
(con annessa sorella e famiglia) 
è stata l'occasione ideale per personalizzare un pò la ricetta 
e realizzare un dolcetto un pò più "easy" e veloce.

Nascono così i miei muffin al fondente.



Ingredienti:
(per 12 pezzi)

250 gr di cioccolato fondente
220 gr di zucchero semolato
250 gr di burro
236 gr di uova intere
70 gr di farina



Procedimento:

Spezzettare il cioccolato grossolanamente, metterlo in un recipiente per microonde e farlo sciogliere qualche minuto al microonde, avendo cura a non farlo bruciare.

Aggiungere lo zucchero e mescolare bene per farlo sciogliere completamente; 


(lo zuccherò sarà ben sciolto quando il cioccolato tornerà ad essere liscio ed avrà perso l'effetto "grezzo" come da foto a seguire)




quindi unire il burro a cubetti e far fondere anche quest'ultimo.
Unire le uova poco alla volta mescolando continuamente. Infine unire la farina setacciata.





Posizionare i pirottini da muffin nell'apposita teglia e versare l'impasto in ognuno di essi avendo cura di riempirli quasi del tutto (l'impasto non contiene lievito, quindi i dolcetti non si gonfieranno)

 


Cuocere in forno preriscaldato a 170° per 20 minuti.

Completata la cottura, estrarre i dolci  dal forno e lasciar raffreddare completamente.

Una volta freddi, io li ho decorati con le matite ciocco caramel della Paneangeli ...... voi come li decorereste?







PS: avrei voluto mostrarvi l'interno morbido del muffin, ma sono stati letteralmente divorati!!
Prova che la ricetta merita!!!
Grazie chef!

Follow by Email

Delizie & Confidenze